thailandia

Non è nel nostro interesse, scendere in particolari nozionistici, peraltro facilmente reperibili, ogni qualvolta, digitato il termine Thailandia, su svariati motori di ricerca, appaiono dettagliate descrizioni geografiche, alle quali rimandiamo i nostri visitatori, noi, quando ci rivolgiamo al "paese degli uomini liberi", pensiamo ad una millenaria cultura fiera delle sue tradizioni e della propria identità, pensiamo, ad una religione che permea di sè gli spazi, le azioni, le opere, di quelle genti, alla sua tolleranza, alla semplicità del dare e del ricevere, all'onestà, e alla partecipazione, non può prescindere la meravigliosa arte del manufatto, da questi principi, là dove l'artigianato è arte e preghiera, la catarsi si compie, nella sacralità del lavoro: nascono in tal modo prodotti di eccelsa maestria e grande simbologia spirituale, che proiettano l'osservatore, verso la ricerca della perfezione divina, traslandola attraverso la mano del maestro che scolpisce, incide, modella, dipinge, ed orna prima ancora che i suoi manufatti , "gli archetipi della bellezza": alieno da questi fondamentali principi, l' elaborato thai diviene un mero esercizio stilistico, ripetitivo, e, a volte monotono, buono solamente per le effimere richieste del turista di turno, che recrimina, il solito trito souvenir. 

 

Con questa consapevolezza, noi accediamo alla ricerca e alla elaborazione dei prodotti thailandesi che importiamo, con questo rispetto, chiediamo agli artigiani thailandesi di realizzare gli articoli di loro competenza; nascono così i nostri vasi, dalle svariate finiture, dove il mango eccelle tra i materiali di composizione, le lampade dove i bambù e le cortecce, a volte le preziose sete si fondono con i legni, le liane, o il cotone, lavorato talvolta filo su filo, tutti materiali d'uso in quei territori, spesso di riciclo, soprattutto quando si tratta dei legni, con i quali realizzaiamo simpatici portafotografie, vassoi, articoli d'arredo, in genere, come specchi, o scatole, perchè, ci piacciono le tradizioni delle genti diverse, ma, soprattutto, non possiamo prescindere dal rispetto per l'ambiente.

 

HOME